Interazioni del lettore

Commenti

  1. Gaia Luce dice

    Ma che bello, il tuo blog! 😊

    Mi è piaciuto molto leggere il tuo racconto di Dnipro, e ti dirò che la visiterei con interesse, perché credo sia uno di quei luoghi rimasti del tutto autentici… Un paradiso, per le mie foto! 😊

  2. Sara Chandana dice

    È vero che non si deve forzare nulla, tutto arriva quando deve. Per questo motivo è giusto fare i piani, perché mentre li facciamo siamo immersi nel qui ed ora, ma dobbiamo anche essere consapevoli che potrebbero saltare. Perché è giusto così. Mi piace tantissimo leggere dei tuoi viaggi e mi sento molto a mio agio in questo salottino virtuale.

  3. Veronica dice

    Sembra quasi un paesaggio desolante e sconfortante l’immagine che crei della città… Tra l’ospedale abbandonato al sogno dell’Hotel mai conclusosi, anzi, che diviene punto di riferimento per chi voleva suicidarsi.
    Un viaggio consapevole il tuo ma anche molto triste nel vedere che alcune città non si siano mai davvero riprese dal loro passato se non molto lentamente.

    • gaiaputzolu.gp.1997@gmail.com dice

      Hai riassunto bene quello che ho vissuto. Un peccato, l’Ucraina è un Paese con grandi potenzialità e spero di vederla andare presto avanti.

  4. Silvia Faenza dice

    Non conosco bene l’Ucraina, e penso che il tuo viaggio sia davvero stupendo, alla scoperta di mete poco conosciute! Mi dispiace molto però scoprire che ci siano zone come queste, vessate dall’inquinamento e che non ci sia interesse a diminuirlo o a fare qualcosa per controllare le emissioni. Vivendo vicino a Taranto, so bene quali possono essere i danni dell’inquinamento sulle persone, e per questo mi dispiace molto che non ci sia una più attenta analisi dell’aria in queste zone, almeno per preservare la salute di chi ci vive.

    • gaiaputzolu.gp.1997@gmail.com dice

      Purtroppo è proprio così Silvia, non c’è il minimo interesse, ma capisco anche che per un paese simile ci siano altre priorità. Grazie per essere passata di qui 🙂

  5. Raffaella dice

    Il tuo è quello che si definisce un “viaggio di scoperta”. E’ come se tu fossi in cerca di risposte. E mi ha colpito che le domande non arrivino solo da dentro, ma anche da fuori: perchè siete qui?

  6. Simona dice

    Sono stata in Ucraina due volte ma sempre a Ternopil. Una mia carissima amica vive lì e sono andata a trovarla durante l’inverno. A causa della neve non sono però riuscita a spostarmi tanto ma spero presto di tornare in primavera e riuscire a fare una sorta di on the road. Ho segnato i tuoi suggerimenti per Dnipro!

    • gaiaputzolu.gp.1997@gmail.com dice

      Che peccato! L’Ucraina è bellissima e ho avuto il piacere di girovagarci un po’. Ne riparlerò sicuramente, magari sul giro da fare e come organizzarsi 🙂 Buon ritorno!

  7. Nicoletta - viaggiatori per caso dice

    Per fortuna ci sono persone come te che visitano destinazione decisamente lontane dai classici circuiti turistici e ci fanno scoprire il mondo vero, che non è solo buffet di resort All inclusive e guide che parlano solo la tua lingua. questo è viaggiare davvero è solo in pochi lo fanno!

    • gaiaputzolu.gp.1997@gmail.com dice

      Penso che ognuno possa viaggiare come meglio crede, ma alla base dovrebbe esserci sempre il desiderio di scoperta e di mettersi in discussione 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: