Reader Interactions

Comments

  1. Francesco says

    Effettivamente mi ero sempre chiesto nel periodo del ramadan come fosse gestita la situazione dei turisti. Condivido il tuo parere sul mangiare ok, ma tenere un certo rispetto per queste persone e per la loro terra.

    • gaiaputzolu.gp.1997@gmail.com says

      In Marocco è veramente facilissimo, per noi non cambia nulla. È stata una mia libera scelta. Nel caso fossi curioso, ti consiglio davvero di viverlo in questo periodo!

  2. Maria Domenica Depalo says

    Mi hanno sempre affascinato tradizioni diverse dalle nostre, sia che si tratti di quelle culinarie che di quelle di tipo religioso o locale.
    Sono rimasta colpita dalla tua descrizione del periodo trascorso in Marocco durante il sacro mese del Ramadan. In particolare ho apprezzato il tuo rispetto nei confronti di questo momento di questa terra, della quale mi sono sempre piaciuti molto l’ospitalità ed il rispetto per lo straniero.
    Maria Domenica

    • gaiaputzolu.gp.1997@gmail.com says

      Grazie davvero per le tue parole! È un periodo davvero affascinante e ti consiglio assolutamente di viverlo, credo che il mio racconto sia riduttivo. 🙂

  3. Sara Chandana says

    Sai che amo il tuo modo di vivere e raccontare il Marocco. Siamo privilegiate a poterlo vivere attraverso gli occhi della gente del posto. Spero di partecipare al Ramadan, prima o poi, anzi ne sono certa! Intanto mi sono cibata del tuo racconto prezioso.

    • gaiaputzolu.gp.1997@gmail.com says

      Solo questione di tempo! Prima o poi toccherà anche a te e sarà veramente bellissimo. Grazie come sempre!

  4. Nicoletta - viaggiatori per caso says

    Bellissimo articolo che ho letto con sincero piacere perché la tua scrittura è molto coinvolgente e mi ha fatto comprendere un po’ delle emozioni che hai vissuto. Io sono stata in Marocco proprio pochi mesi fa, l’ho vissuto molto più da turista, ma anche io posso dire di aver avuto un piccolo shock culturale. per questo ho approfondito molto volentieri l’approccio con il Ramadan grazie al tuo racconto!

    • gaiaputzolu.gp.1997@gmail.com says

      Grazie Nicoletta. In Marocco ci sono tantissime cose da vedere, magari al prossimo ti capita di tornare proprio in questo periodo!

  5. gaiaputzolu.gp.1997@gmail.com says

    Purtroppo penso non sia facile entrare in contatto con queste tradizioni.
    Un certo coinvolgimento si sente davvero solo nei Paesi a maggioranza musulmana, ma anche qui in Italia basta incontrare le persone giuste 🙂

  6. Raffaella says

    Mi è piaciuto il tuo approccio. Partecipazione ha molteplici significati e tu li incarni tutti: empatia con il luogo che ti ospita, rispetto per le usanze e la religione delle persone con cui stai socializzando, scoperta di modi nuovi di essere…

  7. Silvia Faenza says

    Mi hai fatto ricordare dei periodi passati con gli amici marocchini nel mio paese, una cerimonia che mi è piaciuta molto è quella che chiude il Ramadam, si tenne nel parco comunale del nostro paese ed è stata un’esperienza unica e davvero molto bella!

  8. Silvia says

    Credo che tu sia riuscita a vivere in profondità il ramadan, riuscendo a percepirne il carico emotivo e spirituale fino in fondo, grazie alle tue conoscenze sul posto… Da turista senza contatti diretti non so se riuscirei a viverlo come hai descritto te… Grazie comunque per il racconto: hai mostrato il ramadan con occhi diversi!

  9. gaiaputzolu.gp.1997@gmail.com says

    Le città grandi come Marrakech o Fes sono molto turistiche, quindi non ti preoccupare. Troverai tantissime ragazze, molte viaggiano da sole. Anch’io di solito non ho compagni di viaggio e penso che in Marocco mi sarei trovata bene anche senza di loro.
    A Marrakech c’è addirittura una polizia che gira in borghese per garantire che i turisti non abbiano alcun problema.
    Riguardo al Ramadan, ripeto che per i turisti è assolutamente legale consumare cibo e bevande anche durante la giornata. Anch’io l’ho fatto, semplicemente ho cercato di evitare il più possibile.
    Fammi sapere come va, se deciderai di andare! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: